ADVERTISEMENT

Movimento ‘Fat Girls Dance’: ballare 52 settimane per imparare ad amarsi

fat-girls-dance-curvy-danza-1

Ama il tuo corpo a prescindere dalla taglia, e fallo attraverso la danza, per un anno intero: questa la filosofia del movimento americano Fat Girls Dance (FGD) che da New York si è conquistato la sponsorizzazione del brand di cosmesi Dove.

Cathleen Meredith (a destra), ideatrice di Fat Girls Dance

Partiamo da zero: cos’è Fat Girls Dance?

“È un movimento – spiega Cathleen Meredith, l’ideatrice, che lo ha lanciato nell’estate 2016 – che vuole promuovere l’accettazione del proprio corpo (body positivity) attraverso la celebrazione della danza”. A ballare sono ragazze e donne dal peso evidentemente abbondante, che hanno deciso di creare una coreografia lunga un anno, 52 settimane, che coinvolgesse le strade di New York, documentandola e mettendola online anche attraverso il sito internet.

“Non siamo ballerine professioniste – tiene a sottolineare la Meredith -, siamo donne normalissime che rappresentano l’America di tutti i giorni e che vogliono mostrare al mondo che le ragazze grasse POSSONO FARCELA. Le ragazze grasse BALLANO”. Attraverso Internet e spargendo la voce a New York, le ragazze si sono riunite una volta a settimana, hanno danzato, documentato ogni giornata, postato i video su YouTube e incoraggiato altre donne a fare lo stesso, ricevendo molti feedback positivi e aumentando sempre di numero.

Di seguito, uno dei video, registrato durante la settimana 29:


LEGGI ANCHE “Lizzy Howell, ballerina a 15 anni contro i pregiudizi”

Perché Fat Girls Dance?

Come spiega Cathleen, il progetto arriva dalla sua personale curiosità: voleva capire quali fossero gli effetti della pratica della danza sulle donne plus size. Il risultato positivo si è visto non solo sulla salute, sull’allenamento e sulla perdita di peso, ma anche sulla quotidianità e sull’autostima: “Volevo sapere come mente, corpo e spirito cambiano – spiega – quando vengono messi alla prova da qualcosa che non possiamo fare: è troppo difficile, troppo veloce, troppo intenso o semplicemente “non per noi”. Man mano, però, si scopre che queste credenze sono completamente sbagliate. In due parole – conclude la Meredith, possiamo fare qualunque cosa, purché siamo costanti. La danza ne è la prova provata. Creare una simile disciplina di vita e per il corpo è la cosa più bella che possiamo fare per noi stesse”.

LEGGI ANCHE: “Lo yoga plus size di Dana Falsetti”

Fat Girls Dance: il progetto sponsorizzato da Dove

Il noto brand di cosmesi Dove ha apprezzato così tanto il progetto che ha deciso di supportarlo anche economicamente. Da tempo, infatti, l’azienda sostiene il messaggio di bellezza ‘naturale’ per tutte le donne. In questo caso, con l’aiuto della sceneggiatrice, regista e produttrice statunitense Shonda Rhimes (creatrice, tra le altre, delle serie tv Private Practice e Scandal), la Dove ha creato una serie di cortometraggi targati Dove Real Beauty Productions.

Il primo della serie ritrae proprio Cathleen Meredith, che spiega l’importanza del suo progetto. “Sono davvero fortunata ad aver lavorato con Shonda per Fat Girls Dance – dice la Meredith nel video- : spero di ispirare tutte le donne là fuori a comprendere la propria naturale bellezza”:

Il 26 e il 27 agosto 2017, a un anno dall’inizio del progetto, a New York si terrà l’evento finale sponsorizzato, appunto, dalla Dove. L’iniziativa durerà due giorni e celebrerà l’anno di lavoro con ballerini, modelle curvy, influencer e tante personalità della community del body positivity. Se passate dalla Grande Mela potreste farci un salto… (-> qui il link all’evento con le info)

Tutti gli altri materiali sono visibili nel canale YouTube e nei profili Facebook e Instagram di Fat Girls Dance.

SHARE THIS

RELATED ARTICLES

1 COMMENT

  1. muoversi fa sempre bene quindi sono da lodare. poi è ovvio che per ballare professionalmente bisogna essere slanciati e non obesi ma chi è sovrappeso e allenato balla meglio di chi è normopeso e non allenato

LEAVE COMMENT

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Curvy Pride Walk&Joy, a Roma le camminate per ‘stare bene insieme’

30/09/2018 . by Redazione Web

Parte domenica 7 ottobre a Roma il progetto Curvy Pride Walk&Joy: una serie di appuntamenti per divertirsi e...

READ MORE

“Stop a modelle e modelli troppo magri”: una proposta di legge dal M5S

25/09/2018 . by Redazione Web

Basta alla troppa magrezza, via a sanzioni e a sostegno psicologico e alimentare per i giovani in passerella: ecco i...

READ MORE

Curvy giocatrice di softball: «Lo sport mi ha insegnato ad amare il mio corpo»

12/07/2018 . by Redazione Web

Lauren Chamberlain, curvy giocatrice di softball americana, spiega a ESPN The Magazine come ha imparato ad accettarsi grazie al suo...

READ MORE

3 consigli per vincere l’imbarazzo delle uscite in abiti da fitness

08/05/2018 . by Redazione Web

Ciao a tutte! Vi presentiamo il primo appuntamento della rubrica Curvy In Forma, uno spazio per parlare di...

READ MORE