Modelle plus size replicano le pubblicità dei grandi brand

Ancora una volta la comunità delle modelle plus size mostra i denti all’industria della moda. Stavolta creando repliche identiche, ma in formato curvy e usando tanta ironia, di campagne pubblicitarie famose di brand come Calvin Klein e Tommy Hilfiger. A mostrarle, il web magazine BuzzFeed.

Una modella durante il backstage

Quando si sfoglia una rivista o si guida per strada, raramente si incappa in cartelloni pubblicitari che ritraggano donne plus size. In un’industria come quella della moda all’interno della quale sembra molto difficile spostarsi dagli standard, BuzzFeed ha chiesto ad alcune modelle di provare a riproporli, ma in versione abbondante, per dimostrare che la concezione del mondo fashion è sbagliata.

La prima immagine replicata è stata quella di un profumo di Tommy Hilfiger, dove la modella Gigi Hadid compare nuda, seduta e avvolta in un cappotto blu. A candidarsi a sosia plus size è stata la modella Kristine: «Sinceramente – dice a Buzzfeed – non avevo idea di quanto ridicola fosse questa pubblicità finché non ho provato a rifarla. Chi si metterebbe davvero a sedere su una corda senza mutande? Forse una persona a cui la notte non è andata esattamente bene. Se puoi proporre un’immagine del genere, puoi anche scattarla a una modella plus size. Il risultato – aggiunge – è stupefacente, e non è servito nemmeno usare Photoshop. Troppe volte, invece, mi sono sentita dire che il mio corpo non era adatto per ‘cose di moda’».

pubblicitc3a0-plus-size-curvy-5497078

Un’altra delle campagne pubblicitarie ricreate in versione plus size è quella dell’intimo della primavera 2016 di Calvin Klein, dove la modella Kendall Jenner è ritratta in canotta e slip bianchi su un letto. La modella curvy che stavolta si è prestata è stata Kyeshia: «Mi dispiace per voi se non sono Kendall Jenner o se non ho un corpo come il suo. Non so se è ovvio o no, ma ascoltatemi – dice la ragazza – essere una modella è difficile. Può dare l’impressione che si ‘viva’ in un mondo etereo e sereno, ma i corpi non sono naturalmente predisposti ad assumere le posizioni dello shooting. In fondo, sono contenta di essermi trovata abbastanza a mio agio sulla montagna di lenzuola che sosteneva la mia spalle per creare questa immagine così omogenea, anche se le tette mi soffocavano».

Si passa poi a un’altra delle immagini replica delle pubblicità, quella di Agent Provocateur (autunno 2016) con Abbey Lee Kershaw come testimonial. La modella che si è sottoposta alla creazione della nuova campagna è Kelsey Rose: «In quanto donna plus size, la lingerie mi spaventa a morte. Ho sempre lottato – spiega Kelsey Rose – non solo per trovare lingerie della mia taglia, ma che mi facesse sentire anche davvero sexy. Crescendo, quando vedo pubblicità di lingerie, mi rendo sempre conto che le modelle proposte non sono nemmeno comparabili a me: ho fianchi larghi, cosce abbondanti e indosso la coppa DD. Ma non mi importa affatto, perché credetemi, amo le mie curve e credo che sia ora di mostrare al mondo che possono essere sexy. Cosa c’è da nascondere in questa foto? Ci sono un paio di mutande, un corsetto, un divano e me: una volta seduta su quel divano, mi sono sentita sexy e piena di autostima. Anche se il mio corpo non è quello della modella, ne vado comunque fiera».

Ancora, le immagini di pubblicità in formato plus size sono state quelle di Burberry (primavera 2016) con le modelle May e Ruth Bell; di Kate Spade (primavera 2016) con la modella Jourdan Dunn; di Brandon Maxwell (autunno 2016) con Herieth Paul, Leila Nda, Maria Borges, Riley Montana, Ophelie Guillermand e Blanca Padilla.

A raccontare i backstage, anche un video.

Fonte, immagini e video: Buzzfeed.com